Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

mercoledì 26 novembre 2014

"Shadowhunters. Le Origini. La Principessa" di Cassandra Clare

Buongiorno amiche, in questi giorni riesco a scrivere poco, sarà che il Natal si avvicina e ci sono mille cose da fare. Comunque questa mattina ho voluto trovare il tempo per parlarvi dell'ultimo libro della trilogia "The Infernal Devices" di Cassandra Clare
La principessa (The Infernal Devices, #3) 
Titolo: Shadowhunters. Le Origini. La Principessa
(The Infernal Devices. Clockwork Princess #3)
Autrice: Cassandra Clare
Edizioni: Mondadori

TRAMA: Una rete d'ombra si stringe sempre di più intorno agli Shadowhunters dell'Istituto di Londra. Mortmain progetta di usare un esercito di automi spietati per distruggere una volta per tutte i Cacciatori. Gli manca un solo elemento per completare l'opera: Tessa Gray. Intanto, Charlotte Branwell, capo dell'Istituto, cerca disperatamente di trovarlo per impedirgli di scatenare l'attacco. E quando Mortmain rapisce Tessa, Will e Jem, i ragazzi che ambiscono alla conquista del suo cuore, fanno di tutto per salvarla. Perché anche se Tessa e Jem sono fidanzati ufficialmente, Will è ancora innamorato di lei, ora più che mai. Tuttavia, mentre chi le vuole bene unisce le forze per strapparla alla perfidia di Mortmain, Tessa si rende conto che l'unica persona in grado di salvarla dal male è lei stessa. Ma come può una sola ragazza, per quanto capace di comandare il potere degli angeli, affrontare un intero esercito? Pericoli e tradimenti, segreti e magia, oltre ai fili sempre più ingarbugliati dell'amore e dell'abbandono si legano e si confondono mentre gli Shadowhunters vengono spinti sull'orlo del precipizio, in un finale che lascia con il fiato mozzo.

RECENSIONE:
allora, sono giunta alla fine di questa saga che ho letto contemporaneamente a The Mortal Instruments ( della quale sto leggendo Città del Fuoco Celeste), e sicuramente leggerle contemporaneamente aiuta a comprendere molte cose che altrimenti sarebbero rimaste piuttosto confuse. Dare un giudizio complessivo è difficile, quindi andando con ordine direi che tutta la saga mi è piaciuta molto, anche se parte lentamente. Quest'ultimo libro si legge tutto d'un fiato, ci sono continui colpi di scena, e si, anche questo mi è piaciuto tantissimo. Will continua a essere il mio personaggio preferito seguito ovviamente da Jem, come avevo già detto è difficilissimo fare una scelta tra i due personaggi. In questo libro ci sono momenti davvero strazianti che li coinvolgono, l'essere uno il parabatai dell'altro li porta ad essere legati in vita, nella morte e anche oltre...ma....c'è sempre un ma. E Tessa? Onestamente non sono impazzita per questo personaggio, ritengo che la Clare sia molto più brava a caratterizzare i personaggi maschili e a renderli davvero più simpatici al lettore di quanto non faccia con quelli femminili. Certo in questo libro ha un ruolo importantissimo, fondamentale, ma onestamente il suo "amore" per entrambi i ragazzi a volte superava il confine che la rendeva sopportabile (ma questa è ovviamente una mia opinione).
Il finale è bello, ma forse non bello come mi sarei aspettata, io avrei tagliato il libro prima e avrei lasciato l'ultima parte per un eventuale inserimento all'interno di Città del Fuoco Celeste, non voglio spoilerare, ma personalmente mi è sembrato una sorta di "cerco di accontentare tutti", e chi lo ha già letto sa a cosa mi riferisco.
A parte questo, che è assolutamente una mia opinione personale, nel complesso La Principessa è un libro bellissimo, intrigante, ben scritto, mai noioso e ne consiglio la lettura a coloro che magari stanno leggendo la saga degli Shadowhunters, perchè vi chiarirà le idee su molti punti.
Alla prossima
Alessandra 

  

Nessun commento:

Posta un commento