Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

domenica 8 dicembre 2013

"Uno Splendido Disastro" di Jamie McGuire

Titolo originale: Beautiful Disaster
Autrice: Jamie McGuire
Edizioni: Garzanti

TRAMA: Camicetta immacolata e coda di cavallo. Abby Abernathy sembra la classica ragazza timida e studiosa. Ma in realtà è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University per il primo anno di università, ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo.
Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una compagna diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio. C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato.
Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Ma lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto...

RECENSIONE: Eccomi qua a scrivere la recensione di un libro che mi ha veramente sorpreso. Avevo letto sia opinioni positive che negative, ma personalmente cerco sempre di non farmi influenzare e di non partire con troppe aspettative, soprattutto quando si parla di un volume che ha suscitato così tanto clamore soprattutto negli Stati Uniti. Personalmente mi sono trovata completamente coinvolta da una narrazione intrigante e mai noiosa, e da due personaggi che sono veramente spassosi.
Abby Abernathy, l'apparenza di una brava ragazza, l'anima macchiata da un passato problematico fatto di gioco d'azzardo, alcolismo e difficilissimi rapporti con il padre, passato che la porta a voler fuggire e ricominciare da capo una nuova vita accompagnata dalla sua miglior amica America.
Travis Maddox, un cosiddetto "ragazzo difficile", scolasticamente un genio, che si mantiene agli studi facendo a pugni in incontri clandestini notturni. Affascinante e sexy fino all'esasperazione, Travis ha un seguito di femmine non indifferente, ma lui non si affeziona a nessuno, passa con loro una notte e poi se ne disinteressa. Un passato doloroso, dovuto alla morte della madre quando aveva soltanto tre anni, e al fatto di essere cresciuto con il padre e con quattro fratelli..
Insomma, due personaggi accomunati dalle difficoltà a cui la vita li ha già sottoposti.
Eppure il loro incontro sarà determinante, e le loro vite non saranno più le stesse.

Abby è un personaggio sul quale ho delle riserve, a tratti l'ho trovata troppo "crudele" rispetto a quello che il suo cuore le diceva di fare. A momenti ho trovato che si spingesse davvero troppo oltre, e che neanche il più paziente dei personaggi maschili l'avrebbe tollerata, meno che mai un Travis che già di suo ha serissimi problemi di autocontrollo. Certo, in effetti il libro si basa sui continui cambiamenti di direzione dei personaggi...diciamo che il finale è piuttosto prevedibile, lo sono meno gli avvenimenti che stanno in mezzo al libro.
Trovo Travis un personaggio interessantissimo, a cui l'autrice ha regalato una grande crescita interiore. Ha dovuto affrontare il passo di un'amicizia con una ragazza, un'amicizia che è diventata sempre più profonda. Una ragazza che ha messo a dura prova la sua capacità di controllo tante volte, e ha messo in discussione la sua inconscia decisione di non amare più nessuno per difendersi, per non soffrire. Ha dovuto fronteggiare gli errori che l'hanno portato a perdere Abby, la gelosia nel vederla o solo pensarla con un altro, la paura di rimanere senza di lei nel momento in cui l'ha finalmente avuta. 
Il loro rapporto sarà contemporaneamente, e per entrambi, il Paradiso e l'Inferno...il loro amore sarà tanto idilliaco quanto deleterio.

Alcuni lo hanno definito un libro con troppa violenza...si in qualche momento forse si in effetti, ma credo sia motivato dal fatto che in questo modo il contrasto con i momenti di dolcezza sia ancora più calzante..un modo di rendere quello che sono entrambi i personaggi: due facce di una stessa medaglia.

Come ho detto all'inizio, il libro mi ha sorpreso, e mi è davvero piaciuto tantissimo, forse perchè io da inguaribile romantica, ho amato tutti i piccoli escamotage e i colpi di testa che Travis ha architettato per conquistare Abby e soprattutto per convincerla che con lei al suo fianco sarebbe cambiato.
Un paio di citazioni che mi sono piaciute:

"Non faccio mai niente di giusto e non ti merito... ma maledizione, ti amo, Abby. Ti amo più di qualsiasi cosa o persona abbia mai amato. Quando ci sei tu non mi servono alcool, soldi, incontri né storie da una notte...
tutto ciò che mi serve sei tu. Sei l'unica cosa a cui penso. Di cui sogno. Sei tutto ciò che voglio." (Travis)

"Sai perchè ti voglio ? Non sapevo di essere perso finchè non mi hai trovato. Non sapevo quanto ero solo fino alla prima notte che ho dormito senza di te. Tu sei l'unica cosa giusta che ho fatto. Sei la donna che aspettavo, Pigeon" (Travis)

"Io ero l'unico aspetto ignoto, imprevedibile della sua vita: ero la variabile che non poteva controllare." (Abby)

Spero che quello che ho scritto vi faccia venire voglia di leggere un libro del quale è prevista a breve anche una trasposizione cinematografica.
Il mio giudizio:


perchè è ben scritto, non annoia e scorre benissimo.
Alla prossima

Alessandra

4 commenti:

  1. Questo libro non mi ispira per niente.. E continuo a credere che la cover italiana sia terribile rispetto a quella originale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cover non convince nemmeno me, il libro però non mi è dispiaciuto

      Elimina
  2. ecco, giustamente è sempre una questione di gusti, ma forse anche d di aspettative..
    di questo libro ho letto le peggio recensioni, però avere un parere positivo fa vedere "l'altra faccia della medaglia"...! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela, io da inguardabile romantica sono rimasta colpita da come l'autrice ha condotto la storia...

      Elimina