Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

martedì 30 luglio 2013

Il Diario del Vampiro - La Messa Nera

             
Titolo originale: Dark Reunion
Autrice: Lisa Jane Smith
Edizioni: Newton Compton

TRAMA: Quarto e ultimo libro del primo ciclo di The Vampire Diaries. La storia riprende sei mesi dopo la morte di Elena, e la novità è che stavolta la storia è raccontata più dal punto di vista di Bonnie. A una festa a sorpresa organizzata per il compleanno di Meredith Sulez, Bonnie, Caroline, Sue Carson e Vickie Bennet si mettono in contatto con lo spirito di Elena mediante una tavola Ouija, dopo che Bonnie ammette di aver sognato Elena. Lo spirito della ragazza le avverte che il male è in città in mezzo a loro, e che sono tutti in pericolo, e suggerisce loro di convocare qualcuno, ma la seduta viene interrotta, probabilmente da uno spirito maligno. Le ragazze cercano di scappare ma Sue Carson cade dal balcone del secondo piano e muore, e Vickie sembra perdere la testa. Bonnie esegue un incantesimo per evocare Stefan, che raggiunge subito il gruppo di ragazzi in città insieme a Damon. Nel frattempo Tyler Smallwood si rivela essere un lupo mannaro che collabora con questa forza oscura, che nel frattempo riesce a uccidere anche Vickie. Stefan decide di affrontare questa forza oscura che si chiama Klaus, ed è un Originario. E dopo una lunga battaglia condotta contro il male dai fratelli vampiri, aiutati per quanto possibile da Bonnie, Meredith e Matt, Elena ritorna, come un angelo bambina, un angelo il cui sangue è un richiamo irresistibile per tutti i vampiri.

RECENSIONE: ultimo capitolo del primo ciclo, un po' strano direi. Quasi per intero un buon lavoro, sempre animato dalla lotta del bene contro il male, i soliti scontri tra gli umani e i vampiri, il tutto ben descritto e di piacevolissima lettura, si inizia e si finisce tutto d'un fiato. Ma la fine ? La fine pecca della stessa superficialità degli altri tre capitoli, nel senso che dopo lo scontro tra la vita e la morte, dopo momenti molto intensi, il momento clou si risolve in una ventina di pagine di assoluta forzatura, inverosimili e forse troppo buoniste considerando tutto quello che era successo. Non lo so, sono arrivata alla fine chiedendomi perchè, qual'è il nesso logico tra la sconfitta di Klaus e il ritorno di Elena sotto forma di angelo dopo che è morta due volte  ? Non ci sono già abbastanza esseri soprannaturali per farne arrivare altri ? Inoltre, alla fine del libro nessuno capisce perchè Klaus è arrivato a Fell's Church ad esempio, e manca l'introspezione psicologica dei personaggi. Non so,  ma onestamente, del primo ciclo questo è sicuramente il romanzo che mi è piaciuto meno. 
Alla prox
Alessandra

Nessun commento:

Posta un commento